Erika Braccini



If we take materials from the Earth to make objects, we need to make sure that these materials will either return to the Earth or receive a new life in the shape of another product.

We live in a consumerist society that has shortened our interest in all sorts of objects and pushes us to constantly buy new products instead of trying to repair the eventual fault in what we already possess.

PulpMe Clock wants to be an alternative to this. It is entirely made with recycled paper pulp and leftover coffee grains. The choice of these materials represents an attempt to limit the impact of the paper and coffee industry, two of the biggest industries generated by the consumerist society.

The concept behind it is that, once it is no longer needed or in use, PulpMe Clock can be easily disassembled and recycled.



Se preleviamo materiali dalla Terra per farne degli oggetti, dobbiamo assicurarci che questi materiali o siano restituiti alla Terra, o siano destinati a una nuova vita nella forma di un altro prodotto. Viviamo in una società consumistica che ha ridotto il nostro interesse in ogni tipo di oggetto, e ci spinge a comprare costantemente nuovi prodotti invece ti cercare di riparare quelli che già abbiamo. PulpMe Clock vuole essere un'alternativa a tutto ciò, e uno stimolo a dare maggiore considerazione agli oggetti che ci circondano. PulpMe Clock è prodotto col riutilizzo di carta riciclata trasformata in polpa attraverso un processo che comporta il mischiare la carta residui di caffè, dal quale si ottiene un materiale solido e durevole. La scelta di questi materiali costituisce un tentativo a limitare l'impatto dell'industria della carta e del caffè, due delle maggiori industrie prodotte dalla società consumistica. Il concetto portante di PulpMe Clock è costituito dal fatto che una volta che non è più utilizzato, può essere facilmente smontato e riciclato.

© Erika Braccini 2017